Tutti all’Opera – Scuola Primaria

Con la messa in scena de La Bohème di G. Puccini si è concluso il percorso formativo che ha guidato i bambini della Scuola Primaria di Urbisaglia alla scoperta dell’opera lirica Domenica 13 maggio 2013, in Piazza Minerva a Urbisaglia, le bambine e i bambini della Scuola Primaria di Urbisaglia hanno assistito alla loro prima opera lirica cantando, giocando e divertendosi accompagnati dalla grande musica di Puccini e dal bel canto.

Il percorso che li ha portati ad apprezzare l’opera, seppure riscritta per permettere loro di “giocare” e divertirsi, è stato lungo ed elaborato. Grazie al programma ideato da Massimiliano Fiorani, e realizzato con l’ausilio delle maestre e del personale Ata della scuola, i bambini hanno capito che la musica è un mezzo di comunicazione meraviglioso, che permettere di trasmettere emozioni e pensieri. Hanno scoperto che se una bella storia è raccontata con la musica diventa ancora più bella ed emozionante. Hanno scoperto che La Bohème di Puccini è una bella storia di amore ed amicizia, e cantandola, hanno condiviso i sogni, le speranze e le sofferenze di quei ragazzi che vivono insieme in una fredda soffitta di Parigi.

Disegno_quartaLa celebre opera è stata scelta perché legata ai temi dell’amicizia e dell’amore per la cultura in tutti i suoi aspetti: arte, poesia, musica e filosofia. La Bohème è stata interpretata dai bambini come una grande storia d’amicizia. I bohémien vivono insieme, si divertono insieme, soffrono insieme e, nel momento di maggior bisogno, si stringono intorno a Mimì come le dita di una mano. Ed è proprio questo che i bambini di Urbisaglia hanno voluto comunicare con il disegno che è diventato il manifesto del progetto.

Insieme al M° Tiziana Muzi i bambini hanno studiato le parti corali de La Bohème che Puccini ha affidato alla voce dei bambini, hanno analizzato i testi e cantato le arie più famose del’opera. Lo spettacolo messo in scena ad Urbisaglia non ha solo coinvolto i bambini ma, a sorpresa, anche i loro genitori, che affollavo gli spalti del teatro di Piazza Minerva. I genitori infatti hanno prestato la loro voce ai mercanti che affollavano il quartiere Latino la vigilia di Natale, urlando il nome delle loro merci sotto la direzione di Massimiliano Fiorani. Uno di loro ha dichiarato di essersi divertito un mondo e, per un po’, di essere ritornato bambino. Particolarmente apprezzata da tutti la presenza di Francesco Micheli, direttore Artistico di Macerata Opera, che ha esortato il pubblico a riscoprire un’arte, quella dell’opera lirica, che tutto il mondo ci invidia.

«Questa esperienza, innovativa nel panorama della scuola primaria italiana» ha affermato la Prof. Luciana Salvucci, Dirigente Scolastico dell’Istitutodi Colmurano, «ci ha dimostrato che un  insegnante diventa efficace “maestro” quando è capace di rendere l’apprendimento interessante e gioioso e quando, oltre a trasmettere e costruire conoscenze, sa mettere in atto nuove strategie per educare alla libera espressione culturale e alla creatività dell’arte».

Il momento più entusiasmante per i bambini è stato incontrare i giovani solisti che hanno interpretato le arie più celebri dell’opera: Yiang Hui (Mimì), Agnese Gallenzi (Musetta), Luca Mancini (Rodolfo), Massimiliano Fiorani (Colline).
Il progetto si è già rivelato un successo: vedere gli occhi dei bambini affascinati dalla voce di Mimì, sentirli cantare “Che gelida manina, se la lasci riscaldare” nei corridoi della scuola dimostrano che l’educazione al bel canto può toccare anche le corde dei più piccoli.

Vai alla Galleria Fotografica

Rassegna Stampa:
Cronache Maceratesi “La Bohème diventa un gioco e appassione i bambini
Cronache Maceratesi “I bambini della Scuola Primaria mettono in scena la Bohème

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...