Il coro più grande d’Italia

Un’emozione unica ed entusiasmante quella che hanno vissuto il 20 luglio 2014 i 1.500 coristi provenienti da tutte le Marche, quando si sono dischiusi per loro i cancelli dello Sferisterio di Macerata.

Già dalle prime ore del pomeriggio un’enorme massa di persone nerovestite, spartiti in mano, ha iniziato a confluire nel piazzale antistante lo Sferisterio, per partecipare alla grande festa musicale “Nozze d’Oro” organizzata nell’ambito dello Sferisterio Opera Festival per celebrare i 50 anni della stagione lirica a Macerata.

L’evento ha visto come protagonisti la Fondazione Orchestra Regionale delle Marche, il Coro lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini”, il Coro di voci bianche Pueri Cantores “D. Zamberletti”, il Complesso di palcoscenico Banda “Salvadei” e oltre 1500 coristi divisi fra 411 soprani, 362 contralti, 273 tenori e 267 bassi appartenenti a 60 cori dell’A.R.CO.M: dieci dalla provincia di Ancona (dalle città di Ancona, Camerano, Fabriano, Loreto, Moie di Maiolati Spontini, Montemarciano, Senigallia), sette dalla provincia di Ascoli Piceno (da Force, Grottammare, Montefiore dell’Aso e San Benedetto del Tronto), dodici da Fermo (da Altidona, Fermo, Francavilla, Montegiorgio, Porto San Giorgio, Porto San’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare), cinque da Pesaro Urbino (da Fano, Gallo di Petriano, Pesaro e San Giorgio di Pesaro) e ben 26 dalla provincia di Macerata (da Camerino, Cingoli, Civitanova Marche, Esanatoglia, Monte San Giusto, Montecassiano, Montecosaro, Montefano, Morrovalle, Pioraco, Sefro, Fiuminata, Porto Potenza Picena, Recanati, San Ginesio, Pioraco e Urbisaglia).

All’evento hanno partecipato anche 217 bambini appartenenti ai cori di voci bianche “Ariose Vaghezze” di Esanatoglia, “Bruno Mugellini Junior Voice” di Porto Potenza Picena, “Cantiamo Insieme” di Recanati, “Piccole Voci” di Urbisaglia, “Do Re Mi Fa Sol” di Senigallia, “Le Voci dell’Unisono” di Porto Sant’Elpidio, “Le Allegre Cicale” e il coro “G. Cerquetelli” di Cingoli.

Sapientemente diretti dalla bacchetta del M° David Crescenzi, i cori hanno eseguito dalla platea quattro brani tratti dal repertorio verdiano. La serata si è aperta con le note trionfali del Gran Finale del II Atto dell’Aida ed è proseguita con l’esecuzione di “O Signore dal tetto natio” da I lombardi alla Prima Crociata, il “Coro di schiavi ebrei” dal Nabucco di Verdi, per terminare festeggiando con il Brindisi della Traviata. I cori di voci bianche, invece, hanno eseguito il “Coro dei monelli” dalla Carmen di Bizet e “Il gufo che ampio vola in cielo” da Il piccolo spazzacamino di B. Britten.

“Già in prova, al primo accordo eseguito dai coristi”, ha dichiarato il M° Crescenzi, “ho avuto un fremito, un brivido”. Un’emozione condivisa da tutti coloro che hanno avuto la fortuna di partecipare alla serata e dagli spettatori presenti in sala, che hanno goduto di un colpo d’occhio favoloso e una massa sonora maestosa.

L’idea di radunare tutti i cori delle Marche allo Sferisterio, accolta con entusiasmo da Francesco Micheli, direttore artistico dello Sferisterio Opera Festival, è stata suggerita dal M° Massimiliano Fiorani, dell’Associazione Regionale Cori Marchigiani per la provincia di Macerata. “Mettere insieme 1500 coristi”, ha affermato Massimiliano Fiorani, “è stato un lavoro lungo e faticoso, ma lo sforzo è stato ampiamente ripagato dall’entusiasmo con cui i cori hanno risposto alla chiamata ed hanno partecipato alla serata di domenica. E’ stato un evento unico per la coralità marchigiana e tutto questo grazie alla disponibilità di Francesco Micheli e dell’Associazione Sferisterio, che ci ha ospitato nella meravigliosa cornice dello Sferisterio.”

Vai alla Gallery dell’evento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...